Piacentinu Ennese

Servizi

Cantine

Piacentinu Ennese Ingrandisci

Piacentinu Ennese

Nuovo prodotto

Il Piacentinu ennese viene ancora prodotto con tecniche tradizionali. Il latte con aggiunta di zafferano coagula in una tina di legno a 32-35°C con caglio in pasta di agnello o capretto. La cagliata viene fatta spurgare con le mani dopo essere stata posta in canestri di giunco "fascedde" che lasciano sulla superficie del formaggio una particolare modellatura.

Maggiori dettagli

9,72 € tasse incl.

Dettagli

All'atto dell'incanestratura viene aggiunto pepe nero in grani. Viene poi scottata, posta su un tavoliere di legno ad asciugare e poi salata. 

È un formaggio a pasta dura, semicotta, con crosta canestraia giallo oro. Il Piacentinu ha una pasta che può essere tenera o semivitrea, di colore giallo oro con presenza di lieve occhiatura formata dai grani interi di pepe nero. 

TIPO: formaggio a pasta compatta pressata. Prodotto con latte di pecora intero ad acidità naturale di fermentazione; 
MATERIA GRASSA: Circa 40% (sulla sostanza secca); 
CLORURO DI SODIO: Circa 5% (sulla sostanza secca); 
MICROFLORA: Naturale, tipica della zona; 
FORMA: Cilindrica; 
DIMENSIONI MEDIE: Piatto 30 cm, scalzo 15 cm e un diametro di 18-28 cm (indicazioni di massima); 
CROSTA: Sottile nei primi mesi di stagionatura all’avanzare della stagionatura si ispessisce fino ad un max di circa 5 mm reca impressi i segni del canestro. Il colore è giallo più o meno intenso per la presenza dello zafferano; 
PESO:Varia da 4 a 9 kg 
INGREDIENTI: Latte ovino fresco, caglio di agnello o capretto, sale,pepe nero in grani, zafferano; 
PASTA: Di colore giallo più o meno intenso; 
OCCHIATURA: E’ ammessa una leggera occhiatura; 
STAGIONATURA: Oltre 60 giorni; 
PERIODO DI PRODUZIONE: tutto l’anno; 
ASPETTI AROMATICI E GUSTATIVI: Al normale aroma tipico dei formaggi ovini si aggiunge quello dello zafferano producendo un insieme armonico e molto gradevole. Aromi floreali, fruttati e speziati prevalgono in questo formaggio dal gusto aromatico, dolce, fruttato e piccante. Il gusto è anch’esso influenzato dallo zafferano e dal pepe ed infatti al palato si avverte un gusto assolutamente unico. 

Storia. Ruggero il Normanno nell’XI secolo pregò i suoi casari di inventarsi un prodotto speciale, energetico, che aiutasse la moglie a ritornare in salute. L’uso dello zafferano per le sue proprietà antiossidanti è stata la soluzione proposta e, la leggenda racconta, vincente. 
Tecniche e ambienti di produzione. La tecnologia e le attrezzature sono quelle utilizzate per il Pecorino con la sola aggiunta di zafferano al latte prima di essere coagulato. La salatura, a secco, viene praticata a mano sull’intera forma, dopo 2-6 giorni dalla produzione. Per i successivi 20-30 giorni, il formaggio viene costantemente rivoltato senza l’aggiunta di sale, ma effettuando solamente una spalmatura con lo spurgo di sale del formaggio stesso. La stagionatura, in grotte naturali con temperatura di circa 8-16 °C e umidità relativa del 70-80%, va da 1 mese per il tipo fresco defi nito «primo sale» a 2-4 mesi per il semi-stagionato a oltre 4 mesi per lo stagionato. 
Origine. Comuni di Enna, Aidone, Assoro, Barrafranca, Calascibetta, Piazza Armerina, Pietraperzia, Valguarnera, Villarosa.

Ingredienti: Latte ovino pastorizzato, sale caglio, fermenti, pepe nero e zafferano.

Conservare in frigo max +6

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Piacentinu Ennese

Piacentinu Ennese

Il Piacentinu ennese viene ancora prodotto con tecniche tradizionali. Il latte con aggiunta di zafferano coagula in una tina di legno a 32-35°C con caglio in pasta di agnello o capretto. La cagliata viene fatta spurgare con le mani dopo essere stata posta in canestri di giunco "fascedde" che lasciano sulla superficie del formaggio una particolare modellatura.