Cantine

Servizi

Cantine

Marchi Ci sono 66 marchi

  • Masseria del Feudo

    Masseria del Feudo è un’azienda agricola siciliana, in provincia di Caltanissetta, oggi guidata dai due giovani fratelli Francesco e Carolina Cucurullo, quarta generazione orientata nella promozione della viticoltura e dell’agricoltura.

  • Mazzei

    La storia della famiglia Mazzei è strettamente legata non solo a quella della vitivinicoltura in Toscana ma anche a tutta la vita politica e culturale della regione. I primi documenti riguardanti i Mazzei - originari della zona vinicola di Carmignano - sono dell'inizio del XI secolo. Ancora oggi, dopo quasi sei secoli, la famiglia Mazzei - sotto la guida di Lapo, che con i figli Filippo e Francesco conduce le proprietà - si dedica all'attività vitivinicola con un impegno costante e innovativo nel rispetto del territorio.

  • Miceli

    Formatasi tra la fine dell’800 e la metà del secolo scorso, la fattoria pantesca della famiglia Rodo svolgeva tutte le normali attività agricole. Oltre ai dammusi per la famiglia, vi era il frantoio, il mulino, la stalla e la cantina vinicola. Un ulteriore ampliamento si ebbe negli anni ’50 con la costruzione di una cantina dotata di vasche in cemento e scavate nel tufo vulcanico. Aziende Vinicole Miceli ha ristrutturato totalmente il complesso nel 1995 con interventi conservativi nei dammusi, oggi utilizzati per l’ospitalità e gli eventi promozionali, e nella cantina che è stata dotata di modernissimi impianti in acciaio, con vasche tutte a temperatura controllata. Le vasche sotterranee scavate nel tufo ospitano oggi 110 barriques per il lungo affinamento dei Passiti Doc.

  • Milazzo

    L'Azienda Agricola Milazzo, già specializzata nella coltivazione della vite e nella produzione del vino da tantissimi anni (non solo una passione dei nostri Avi che risale ad oltre 150 anni fà), è sita tra le colline a Nord-Est di Campobello di Licata (AG), in una delle zone altamente vocate per la coltivazione delle uve. Si estende per oltre 30 ettari, ed è una piccola parte di quella che fu la famosa Baronia di Ravanusa, dove si coltivano le migliori varietà autoctone e dove si coltivano oggi anche alcune varietà che, in vari anni di studio ed esperienze, sono state ritenute indispensabili per l'ottenimento di vini di alta qualità. Recentemente, esperienze particolari e studi approfonditi sono stati finalizzati sia alla migliore coltivazione di alcune uve, sia ai diversi tagli di vini onde ottenere "l'ottimo" per la realizzazione di spumanti secondo il "Metodo Classico". Grazie a ciò, si è riusciti a produrre uve sanissime con acidità totale elevata (8,4 - 11,5 gl con gradazione Babo 16 - 18,5).

  • Morgante

    L’azienda Morgante nasce in Sicilia nella splendida campagna di Grotte in provincia di Agrigento, una volta rinomata per le sue miniere di zolfo, dall’iniziativa di una famiglia di agricoltori che hanno messo a frutto l’esperienza accumulata da cinque generazioni di viticoltori. br Nel 1994, Antonio Morgante con l’entusiasmo dei figli Carmelo e Giovanni, decide di vinificare le uve dei propri vigneti, dando inizio ad una laboriosa ricerca tesa alla valorizzazione della tradizione viticola ed al rinnovamento delle tecniche produttive per l’esaltazione dei valori dei vitigni autoctoni, con uno sguardo sempre attento all’innovazione ed ai nuovi vitigni internazionali.

  • Murgo

    Le Tenute della famiglia Scammacca del Murgo, a seguito di graduali e continui investimenti, sono state trasformate da antichi feudi a moderne aziende agricole produttive, ottimizzando le tecniche di produzione e finanziando una continua sperimentazione nella ricerca delle varietà qualitativre migliori. per questa la Tenuta San Michele, Tenuta di Gelso Bianco e la Tenuta La Francescana sono gestite direttamente da membri della famiglia Scammacca; in particolare dai figli del Barone Emanuele, Michele, Pietro, Matteo e Costantino.

  • Palari

    La pigiatura soffice, le fermentazioni a temperature controllate, la maturazione in barriques e il successivo affinamento in locali climatizzati rendono possibile la creazione dei vini di questa azienda. La Palari ha sede in contrada Palari in provincia di Messina. Qui si estendono le  vigne, piantate con uve autoctone. 

  • Passopisciaro Andrea Franchetti

    Prima che l'Etna e le sue antiche vigne diventassero meta di pellegrinaggio e residenza di una nuova generazione di viticoltori, Andrea Franchetti, patron e anima della toscana Tenuta di Trinoro, a Sarteano, decise che avrebbe creato una nuova azienda 'sulle pendici del vulcano. Era il 2000, e da allora di lavoro Andrea ne ha fatto tanto. Ha acquistato una tenuta di una quarantina d'ettari a Passopisciaro, nel comune di Castiglione, quindici sono vitati e li reimpianta, il resto è bosco e "sciara", una distesa di rocce lavi che d'eruzioni recenti, ancora non fertili. E si dedica al restauro di una villa palmento dove conta di trasferirsi presto. Negli impianti nuovi regnano cabernet, merlot, cesanese e petit verdot, a densità di 12mila piante, naturalmente ad alberello. Alcune vigne sono entrate in produzione nel 2005, altre seguiranno, anche di bianco (si sperimenterà tra le altre il viognier).

  • Pellegrino

    La fortuna del vino Marsala inizia grazie agli stranieri ed esattamente agli inglesi, i quali dopo aver prodotto e commercializzato i vini Porto, Madera, Jerez, essendosi fermati a Marsala nel 1773, assaggiarono il meraviglioso liquore prodotto nella zona. Applicando le stesse tecniche di produzione degli altri vini liquorosi che già conoscevano, gli inglesi lanciarono la nuova specialità. L'avventura del Marsala nel mondo aveva avuto inizio Nel 1880 Paolo Pellegrino notaio e viticoltore, fondò la Casa con un proprio stabilimento.

  • Pertinace

    La cantina Pertinace si trova nell’omonima località, a Treiso, uno dei quattro comuni delle Langhe famosi per la produzione del Barbaresco DOCG.  I vini prodotti seguono il filone dalla tradizione vinicola piemontese caratterizzata da uno stile classico ed elegante.

  • Planeta

    Da diverse generazioni, la famiglia Planeta si impegna con passione in diverse attività agricole nelle terre di Sambuca di Sicilia e Menfi in provincia di Agrigento , cercando di anticipare gli sviluppi dell'agricoltura Siciliana. L'avventura nel vino inizia nel 1985 sulle sponde del lago Arancio, a Sambuca di Sicilia con la voglia di dimostrare il valore della Sicilia del vino. Dal primo vigneto, Planeta si è impegnata su tre importanti fronti: - La valorizzazione delle varietà autoctone; - l'impianto e l'adattamento dei migliori vitigni internazionali; - il recupero delle D.O.C. più affascinanti e antiche della Sicilia;

  • Principe di Corleone

    Tra le colline di Corleone, nelle contrade Malvello e Patria, nel cuore della zona D.O.C. Monreale, si snodano a vista i filari dei vitigni coltivati dai fratelli Pippo, Vincenzo e Lea Pollara che hanno fatto del loro amore per l'uva un mestiere appassionato. Questa passione si manifesta con la continua attenzione alla evoluzione e valorizzazione dei vini classici di Sicilia, mettendo in rilievo il tipico carattere del vitigno e utilizzando solo le uve migliori di ogni vigneto che vengono selezionate con cura, raccolte a mano e pigiate sofficemente. In seguito gli esperti viticultori coronano il loro lavoro, creando vini di alta qualità e prestigio, apprezzati in tutto il mondo con la firma "Principe di Corleone". Questa è la conferma che i fratelli Pollara hanno saputo cogliere i cambiamenti del mercato e delle preferenze del consumatore; meritano quindi oggi, con "Principe di Corleone", di essere riconosciuti tra i più autorevoli ed apprezzati produttori vinicoli di Sicilia.