Tancredi Donnafugata

Servizi

Cantine

Tancredi C.E. DOC Donnafugata Ingrandisci

Tancredi Donnafugata

Nuovo prodotto

Il Tancredi Donnafugata è un vino rosso siciliano principalmente da uve nero D'Avola e Cabernet Sauvignon, dal colore rubino intenso, dal profumo di liquirizia, cacao e mirtillo ed il sapore persistente.

Maggiori dettagli

26,47 € tasse incl.

  • 2014
  • 2015

Aggiungi alla lista dei desideri

Voti e valutazione clienti

Nessun cliente ha lasciato una valutazione

Dettagli

DENOMINAZIONE: Rosso – Terre Siciliane IGT

UVE: Cabernet Sauvignon, Nero d’Avola; il blend si completa con Tannat e altre uve.

ZONA DI PRODUZIONE: Sicilia sud-occidentale, Tenuta di Contessa Entellina e territori limitrofi.

TERRENI E CLIMA: altitudine da 200 a 600 m s.l.m; orografia collinare; suoli franco-argillosi a reazione sub-alcalina (pH da 7,5 a 7,9) ricchi in elementi nutritivi (potassio, magnesio, calcio, ferro, manganese, zinco) e calcare totale da 20 a 35%. Inverni miti; estati asciutte e ventilate con forti escursioni termiche tra il giorno e la notte.

VIGNETO: allevamento a controspalliera con potatura a cordone speronato, lasciando da 6 a 8 gemme per ogni pianta. Densità impianto da 4.500 a 6.000 piante per ettaro con rese di circa 50 -60 q.li/ha.

VENDEMMIA: raccolta manuale in cassette con attenta selezione delle uve in vigna. La vendemmia delle uve destinate al Tancredi si è aperta nella prima decade di settembre con il Nero d'Avola seguita dalla raccolta del Cabernet Sauvignon e del Tannat tra la prima e la seconda decade di settembre.

VINIFICAZIONE: Alla ricezione in cantina, ulteriore scelta dei grappoli sul tavolo vibrante e successiva selezione degli acini grazie ad una diraspatrice di ultima generazione, in grado di scartare quelli verdi e surmaturi. Fermentazione in acciaio con macerazione sulle bucce per circa 14 giorni alla temperatura di 28°-30° C. Affinamento per 12 mesi in barriques di rovere francese (nuove e secondo passaggio) e almeno 20 mesi in bottiglia.

DATI ANALITICI: alcol 13,90 % vol., acidità totale: 5,6 g/l., pH: 3,64

LONGEVITÀ: oltre 20 anni.

CIBO & VINO: con bistecca, burger d’autore e cacciagione; ottimo anche sul filetto Stroganoff con i funghi. Può essere stappato al momento se servito in ampi calici, con larga imboccatura e buona altezza. Ottimo a 18°C.

DIALOGO CON L’ARTE: ricordate il Tancredi interpretato da Alain Delon nel famoso film che Visconti trasse da “Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa? Questo vino vuole rappresentarne l’eleganza e l’ambizione “rivoluzionaria”. L’etichetta presenta una illustrazione dell’artista Stefano Vitale che ha dedicato l’opera a Giacomo Rallo, visionario capitano di Donnafugata. La cantina di Contessa è lì, tra le nuvole quasi fosse un miraggio. In alto a destra, l’amato borgo di Sambuca di Sicilia dove si trovano alcuni vigneti che contribuiscono al blend del Tancredi. Ci sono proprio tutti, i luoghi in cui rimane indelebile il ricordo dell’uomo e dei suoi sogni divenuti realtà.

PRIMA ANNATA: 1990

Recensioni

Prodotti Correlati