Vini Siciliani

Vini Siciliani

I vini siciliani sono contraddistinti da un forte legame con il territorio e dalle tradizioni antichissime, questo li rende rinomati e unici. Sono testimonianza di queste antiche radici, il Moscato di Pantelleria e il Marsala, che ancora oggi rappresentano il vino siciliano nel mondo. Si va dal Marsala, conosciuto in tutto il mondo, alla Malvasi...

I vini siciliani sono contraddistinti da un forte legame con il territorio e dalle tradizioni antichissime, questo li rende rinomati e unici. Sono testimonianza di queste antiche radici, il Moscato di Pantelleria e il Marsala, che ancora oggi rappresentano il vino siciliano nel mondo. Si va dal Marsala, conosciuto in tutto il mondo, alla Malvasia delle Lipari, dal Moscato di Noto e Siracusa al Passito di Pantelleria fino allo Zibibbo. Tra i vini siciliani da tavola, oltre al rinomato Nero D'Avola, ci sono il Bianco d'Alcamo, prodotto nelle province di Palermo e Trapani, l'Eloro bianco e rosso, il Contessa Entellina, l'Etna, il Faro, Menfi, Monreale fino ad arrivare al Sambuca di Sicilia. Per quanto riguarda i vini siciliani prodotti con uve autoctone a bacca bianca, si coltivano qualità come il Carricante, il Cataratto, il Grecanico, il Grillo, l'Inzolia, nota anche con i nomi di Insolia o Ansonica, la Malvasia delle Lipari, il Moscato Bianco, lo Zibibbo e il Moscato d'Alessandria.

Di più

Vini Siciliani Ci sono 26 prodotti.

Sotto-categorie

  • Vini Rossi

    Il clima di questa isola è assai favorevole alla produzione di vini rossi dall’identità decisa, pieni di natura e ricchi di eleganza e morbidezza. Il Nero D'Avola, noto anche con il nome "Calabrese", vitigno principe siciliano, da cui nascono i vini più importanti della regione, è diffuso in tutto il mondo. Il Perricone conosciuto con questo nome nel palermitano mentre nel trapanese prende il nome di pignatello ed nell'agrigentino è conosciuto come nerello cappuccio. Frappato questa uva diffusa in Sicilia, originaria del comune di Vittoria dove è coltivata fin dal XVII secolo. Nerello Mascalese è presente nella piana di Mascali (CT), alle falde dell’Etna entra nelle DOC Contea di Sclafani, Etna, Faro, Marsala e Sambuca di Sicilia.

  • Vini Bianchi

    I vini bianchi di Sicilia sono costituiti da una gamma completa che rispecchia i sapori ed i profumi del territorio. Ansonica conosciuto anche come inzolia o insolia, insieme al catarratto, è tra le principali varietà autoctone siciliane a bacca bianca, ha origini meridionali. Carricante, selezionato dai viticoltori di Viagrande, a loro si deve anche il nome che fa riferimento alla sua costante e buona produttività. Grecanico è vitigno dalla produttività abbondante e dall'ottima vigoria, di derivazione greca, si distingue per due cloni, uno a grappolo spargolo, l’altro a grappolo serrato presente in tutta la Sicilia Occidentale; è particolarmente coltivato nella zona del trapanese e del palermitano. Le origini del Grillo sono da ricondursi alla Puglia. Fu poi portato a Marsala dopo l'invasione in Italia della Filossera per diffondersi in numerose aree della Sicilia.

  • Vini Dolci

    Malvasia di Lipari coltivato solo a salina, è un antichissimo vitigno importato dai coloni greci tra il 588 e il 577 a.C. Moscato Bianco fa parte di un gruppo di vitigni di origine antichissima ed attualmente molto diffusi in Italia, dal Piemonte alla Sardegna. Da quest’uva si ottengono due vini DOC, il Moscato di Noto e il Moscato di Siracusa, entrambi di antico linguaggio ed eredi dei vini dolci. Moscato di Alessandria o Zibibbo si suppone che sia un’uva originaria dell’Egitto, successivamente è stata diffusa dai romani in tutto il Mediterraneo e poi utilizzata dagli Arabi come uva da tavola. Presente quasi esclusivamente a Pantelleria è la base di tutti i vini dolci prodotti nell’isola.

  • Vini Spumante

    Probabilmente non sono molto conosciuti, ma gli spumanti siciliani di qualità, da anni hanno invaso i mercati di tutto il mondo, tributando il giusto riconoscimento a quei produttori che hanno scommesso nelle bollicine di qualità. Il continente vitivinicolo siciliano offre un gran numero di etichette.

  • Vini Rosè

    Per la produzione di vini rosè in sicilia, la varietà più utilizzata è il Nerello Mascalese, seguito dal Nero d’Avola, Cabernet Sauvignon ma anche Syrah, Pinot nero, Frappato e Perricone. Negli ultimissimi anni, i rosati sono stati riscoperti e rivalutati, il loro consumo è aumentato e molti produttori hanno rivolto la loro attenzione a questa tipologia di vini.

  • Fuori Regione

    Selezioniamo alcune eccellenze enologiche italiane come il Brunello di Montalcino e il Rosso di Montalcino dell'Azienda toscana Castiglion del Bosco, ottenuti dal famoso sangiovese. La Maremma è rappresentata dal Morellino di Scansano. Il territorio del Chianti dall'omonimo Chianti Classico. Per finire con il territorio veneto rappresentato dall' Amarone della Valpolicella e la Lugana Riserva di Zenato e non poteva mancare il Pinot Grigio di Volpe Pasini.